Dal Giappone: I Takoyaki

Scritto da Habbo2005- il 02/08/2018 alle 16:19

3 commenti & 148 visualizzazioni

Scritto da Habbo2005-

#1
Scrivi2 
Lo street food per eccellenza in Giappone è il Takoyaki, nato nella città di Osaka, famosa anche per l’Okonomiyaki oltre ai Beehive per i malati di Kiss Me Licia. Sono delle polpettine molto morbide ma ricche di sapore, facili da replicare una volta preso il ritmo e la manualità; la piastra è facilmente reperibili online e si può trovare di due tipi: o in ghisa come quella che ho io che si appoggia direttamente sul fornello, o elettrica che funziona semplicemente attaccandosi alla corrente.
Il pro di quella in ghisa è sicuramente la comodità per il poco spazio che occupa e per il fatto che è facilmente lavabile, mentre quella elettrica ha il vantaggio di non dover far girare continuamente la piastra sul gas perchè cuoce i takoyaki più uniformemente. Il contro di quest’ultima è che è difficile da poter pulire e che dovrete prendervi un adattatore per la presa elettrica giapponese.
Vedete voi cosa si adatta alle vostre esigenze, io forse vi consiglio comunque quello a gas perchè è anche più economico e va bene anche per cuochi alle prime armi; dimenticavo anche di dire che la piastra a gas tiene solo 16 takoyaki, quella elettrica in genere ne contiene almeno 18/20.


[Immagine: WP_20161230_13_55_56_Pro.jpg]


INGREDIENTI:

UOVO: 1
BRODO DASHI: 340 ml
SALSA DI SOIA: 2 cucchiai
SALE: 3 pizzichi
FARINA 00: 100 gr
POLPO: 80 gr
CAVOLO CINESE: 60 gr
ZENZERO MARINATO: qb
OLIO DI SEMI: qb
CIPOLLOTTO: 1/2
KATSUOBUSHI: qb
ALGA NORI: qb
SALSA PER OKONOMIYAKI: qb
MAIONESE: qb


PREPARAZIONE:

In una ciotola versate la farina e il sale, mischiate gradualmente con una frusta mentre aggiungete a poco a poco il brodo dashi (si può ottenere con un acqua mischiata a polvere di dashi o pasta di miso), stando attenti a non fare grumi.

Aggiungete poi la salsa di soia e l’uovo precedentemente sbattuto sempre mescolando per rendere tutto omogeneo.

Tagliate a pezzettini lo zenzero marinato (potete prendere quello rosa o quello classico), il cipollotto e il cavolo cinese.

Prendete il polpo e tagliatelo a pezzettini di 1 cm circa.

Mettete a scaldare la piastra per takoyaki e aggiungete abbondante olio su ogni buco e tra le cavità della piastra. Tirare via l’eccesso di olio con dello scottex e strofinate anche la parte esterna della piastra.

Versate la pastella su tutta la piastra, metteteci sopra il polipo, lo zenzero, il cavolo e il cipollotto. Non preoccupatevi se l’impasto uscirà al di fuori delle cavità, è normale. 


Lasciate cuocere per almeno 10 minuti poi praticate una piccola incisione sui contorni delle cavità con uno stuzzicadenti in modo da creare tanti quadratini. 
Cercate poi di girarli di 90° mettendo l’eccesso di pasta all’interno della pallina, come si vedrà in questo piccolo video che ho fatto.
Continuate a girarli per altri 10-12 minuti fino a quando tutte le palline si saranno dorate uniformemente.


Una volta pronti i takoyaki serviteli con una spennellata di salsa per okonomiyaki (facilmente trovabile così come gli altri ingredienti che vi sto per elencare nei negozi etnici, o per chi è di Milano il Poporoya o il Kathay), una spolverata di alga nori triturata, maionese e il katsuobushi (tonnetto essiccato a scaglie).

Scrivi2 Fonte: blog.giallozafferano.it

Commenta Cosa ne pensi? Commenta qui sotto!
LIFE HURTS A LOT MORE THAN DEATH
#2
Citazione:sisi molto buoni


Io non li ho mai provati i Takoyaki ma sembrano buoni Sorpreso
LIFE HURTS A LOT MORE THAN DEATH
#3
Non conosco molto il cibo giapponese al di la dei vari tipi di sushi.

Comunque ingredienti troppo specifici :S
#4
Trovare gli ingredienti sembra una faticaccia! Però mi hanno sempre attirato, dai vari anime e cartoni, il polpo e la maionese... chissà che sapore ha alla fine sta polpetta!
“Mai contro cuore” 



Vai al forum: