"Libro Di Habbo" "Guardians" Ep.27 Psichico!

Scritto da _Hanon_love il 04/12/2019 alle 15:09

0 commenti & 7 visualizzazioni

Scritto da _Hanon_love

#1
Lucchetto 
Il vantaggio dato da Clatrina, ai suoi amici, era di circa un'ora e mezza (il tempo prima che i suoi compagni potessero scoprire l'uscita sospettosa della ragazza): Clatrina partì verso le 23:45 e arrivò difronte il cancello di Julisis più o meno intorno all' 1:00; sospettando che qualcuno la stesse seguendo, decise di non aspettare la mattina per poter entrare all'interno della scuola, e quindi accamparsi fuori, e preferì entrare furtivamente.
Clatrina: <<D'ora in poi stiamo attenti Riccio.. Non sappiamo chi possiamo incontrare nel nostro tragitto, e finchè la missione non sarà compiuta, io non uscirò da qui!>>
Riccio: <<Aspetta! Guarda lì! Ci sono delle guardie.. ma da quando una scuola ha delle guardie armate fino ai denti all'entrata?>>
Clatrina: <<Vediamo se ho qualcosa.... aspe..ecco! Io amo il Prof. Alamberto! L'orchidea sonnola, in grado di addormentare chiunque la mangi!>>
Riccio: <<Qualche idea sul come fargliela mangiare?>>
Clatrina: <<Non posso sperare di obbligarli con i miei incantesimi psichici.. non avrebbero mai messo delle mezze calzette alla difesa della scuola.. Non c'è altro modo che trasformare il fiore in una bella tazza di caffè!>>
Riccio: <<Sei un genio! Chi rifiuterebbe una tazza di caffè a quest'ora!>>
L'idea fu banale ma molto efficace: Clatrina, possedendo poteri psichici, trasformò e trasportò il fiore, o meglio la tazza, ai piedi delle due guardie, che, prese dal sonno, non badarono molto al come fosse comparso così all'improvviso, dal nulla. Bevuto tutto d'un fiato, le due guardie caddero in un sonno profondo: a questo punto, dato che l'effetto dell'orchidea dura solo pochi minuti, Clatrina corre dentro la scuola, ed appena dentro, apre il suo zaino e prende la mappa della scuola (che, essendo circondata da un'aura grigia, crea illusioni continue, senza che la vittima potesse accorgersene; infatti il grigio dell'aura, nella scala dei colori, rappresenta proprio l'illusione).
Intanto i suoi amici dov'erano?..
Stella: <<Non sapevo di questo passato terribile..>>
Jessie: <<E questa è la verità purtroppo..>>
Yeti: <<Sicuro Clatrina volere vendicare papà!>>
Lucas: <<Non c'è dubbio! E ha ragione!>>
Stella: <<Si ma non possiamo permettere che ingaggi battaglia contro un personaggio che è 100 volte più forte di lei!>>
Teddy: <<Qui il suo odore è più debole..>>
Spongy: <<Se alzaresti il tuo nasone, puoi vedere da solo che siamo arrivati>>
Teddy: <<Ma guarda un po’ quanta gentilezza!>>
Riuscorono a raggiungere Julisis 30 minuti prima, minuto più minuto meno, che il Sole sorgesse: essendo numerosi, una delle due guardie poste all’entrata riuscì a vedere la cresta al vento di Spongy, che, essendo molto folta, era difficile non notarla. Immediatamente le due guardie intervennero ed iniziò l’inseguimento:
Guardia: <<Fermi dove siete! *Ascia dell’abisso*>>
Stella: <<Oddio! Quello mi fa paura con quella cosa! >>
Lucas: <<Non è più facile sconfiggerli? Almeno così ci togliamo il pensiero!>>
Jessie: <<Non attiriamo troppo l’attenzione, altrimenti il piano salta!>>
Intanto.. Clatrina si era trasformata in una comune studentessa di Julisis, evitando qualsiasi incontro spiacevole; non poteva ovviamente farsi vedere troppo in giro per la scuola, poiché sarebbe risultata troppo sospetta, quindi si mantenne sempre sull’attenti. Non possiamo dire che Clatrina sia andata impreparata nella sua investigazione, infatti, oltre alle varie pozioni, erbe e pergamene, contenenti gli incantesimi della madre, aveva con se anche due fotografie: la prima ritraeva il soggetto della sua indagine, ovvero Lorden, in modo da poterlo facilmente individuare e riconoscere; invece la seconda ritraeva una famiglia allegra e sorridente, composta da 3 persone.. era la sua famiglia, quando ancora suo padre era in vita.. Forse per non dimenticare mai il suo vero obiettivo, e soprattutto il vero motivo che l’aveva portata a studiare a Cristaly.
Cita messaggio


Vai al forum: