Caricamento

La storia di nonna Beatriz che ha battuto il coronavirus a 103 anni!

Scritto da SuperDottor il 02/05/2020 alle 13:29

2 commenti & 190 visualizzazioni

Scritto da SuperDottor

#1
Spagna. La storia di nonna Beatriz che ha battuto il coronavirus a 103 anni! 
Una vita difficile trascorsa lavorando e senza perdersi mai d'animo.


02 MAGGIO 2020
Il club delle "centenarie di ferro" guarite dal coronavirus ha da oggi un nuovo membro. Si tratta di Beatriz García, una nonnina di 103 anni che, dopo un mese in ospedale, ha vinto la sua battaglia contro il Covid-19. La storia arriva da Santoña, un comune della Cantabria, nel nord della Spagna. La racconta Fermin, il genero di Beatriz, una delle poche persone che le sono rimaste al mondo. "È sempre stata così, una combattente, sorridente e felice con tutti, sempre disposta a dare una mano. Nemmeno il coronavirus è stato in grado di affrontarla", dice all'agenzia di stampa spagnola Efe. 


La vita non sempre è stata docile con Beatriz fin da quando era piccola e già lavorava nei campi e si prendeva cura del bestiame. Poi il matrimonio e due bambini. Nessuno le è sopravvissuto. Il marito è morto negli anni '90, seguito dal primo figlio, scomparso per un tumore al cervello. La seconda figlia, la moglie di Fermin, è mancata quattro anni fa, uccisa da un cancro al seno. L'unica nipote ha una grave disabilità. 
"Fino a poco più di due anni fa, mia suocera non era mai stata in ospedale in vita sua", dice il genero. "Vivevamo insieme e tra lei e mia figlia c'era un rapporto molto speciale fatto di sorrisi". Poi per Beatriz è arrivata la demenza senile e la difficoltà motoria per una brutta artrosi al ginocchio e, nel luglio sorso, la scelta di portarla in una casa di cura. "È stato uno dei primi casi di positività "asintomatica" rilevati nella struttura", spiega il direttore della residenza, Araceli Castillo. Dei sei ospiti affetti da Covid, uno non ce l'ha fatta. 


"Fino a poco più di due anni fa, mia suocera non era mai stata in ospedale in vita sua", dice il genero. "Vivevamo insieme e tra lei e mia figlia c'era un rapporto molto speciale fatto di sorrisi". Poi per Beatriz è arrivata la demenza senile e la difficoltà motoria per una brutta artrosi al ginocchio e, nel luglio sorso, la scelta di portarla in una casa di cura. "È stato uno dei primi casi di positività "asintomatica" rilevati nella struttura", spiega il direttore della residenza, Araceli Castillo. Dei sei ospiti affetti da Covid, uno non ce l'ha fatta. Durante la prima settimana, Beatriz è stata isolata in un'area destinata ai pazienti COVID-19, ma non essendo autosufficiente si è reso necessario il trasferimento in un altro centro per anziani a Meruelo. Oggi la nonnina è guarita e torna a Santoña. Sorride ai fotografi, circondata da palloncini colorati mentre regge un cartello: "Guerriera di 103 anni. Combattente fino alla fine". Accanto a lei Venancio, di 89 anni, porta una corona in testa e un messaggio in mano: "Ho battuto il Covid 19". 
Cita messaggio
#2
In lacrimePiantoMio zio non è stato altrettanto fortunato... ed aveva quarantacinque anni in meno di questa signora anziana.In lacrimePianto
Cita messaggio
#3
(05-02-2020, 04:37 PM)-Semolino- Ha scritto: In lacrimePiantoMio zio non è stato altrettanto fortunato... ed aveva quarantacinque anni in meno di questa signora anziana.In lacrimePianto

Mi dispiace molto Pianto
Cita messaggio


Vai al forum: