Caricamento

"Libro Di Habbo" "Guardians" Ep.39 Spero che tu sia morta

Scritto da _Hanon_love il 30/06/2020 alle 10:54

0 commenti & 12 visualizzazioni

Scritto da _Hanon_love

#1
Visualizzazioni 
E non appena l'ultimo capello della strega scomparve, la lacrima staccatasi dal suo volto si volatilizzò, spargendo il suo brillare alla luce del fuoco, che animava l'ambiente, proprio sul volto del fratello, paradossalmente freddo agli occhi dell'invisibile corpo. Fu da quel momento che Elettra iniziò a far parte delle Forze Ancestrali inquinandone l'indole benevola, e mutando la giustizia in puro divertimento, passatempo, occasione per creare delusione e sofferenza, senza il minimo ritegno.
Il rito fu concluso; allo svanire del corpo di Elettra, si vide risorgere un secondo corpo, accasciato a terra, al centro della stella, occultato inizialmente dai due stregoni in modo da mantenere "l'effetto sorpresa". Il corpo della sorella di Priscilla, Iolanda, aprì gli occhi, ed improvvisamente sollevò il busto da terra, rivolgendo lo sguardo vuoto e perso nella morte, verso i nemici, che guardavano inermi sotto le fustigazioni della Natura, anch'essa soggiogata al negativo, imprigionata nel suo lato più oscuro e catastrofico.

Casilda: <<Non posso crederci... ma quella è..>>
Priscilla: <<Ma allora.. SORELLA SEI VIVA!>>
La povera sventurata non riesce a contenere la gioia alla vista della, a quanto pare, risorta sorella, seppur Priscilla aveva, nel suo stato di disorientamento, riconosciuto che Iolanda non come spenta, come se mancasse qualcosa alla sua completa attivazione motoria e celebrale; L'unica attività muscolare fatta è stata alzare metà del suo corpo da terra, ma si notava bene come le braccia erano pienamente afflosciate, la testa bloccata in avanti e sopratutto gli occhi invasi dal nero, occultavano il verde, colore originale dell'iride.
Valerio: <<Priscilla! Vorrei tanto dirti che quella è tua sorella, ma non credo sia così.. Cosa ti fa pensare che Kezio abbia sacrificato sua sorella, per farti riavere la tua?>>
Priscilla: <<TU NON CAPISCI! Non conosci il dolore della perdita! Non sai quanto sia importante per me mia sorella, e il pensiero di riaverla riaccende lo spirito che è in me! Senza di lei il mio corpo è solo carne da macello! Quindi adesso sta muto! *Glacia Labbra*>>
La strega aveva, con tono forte e rianimato, ammutolito il collega, nonchè amico, non solo con le parole che gli avevano provocato un dolore morale interiore, ma anche con la magia, paralizzando col freddo del gelo le sue labbra, impedendogli di aprirle e di proferire parola.
Kio: <<Priscilla! Fermati! Non puoi comportarti in questo modo! Siamo tuoi amici! Lo sai anche tu che quella non è la vera Iolanda! Se era davvero lei, a quest'ora sarebbe corsa direttamente da te, affogandoti in un eterno abbraccio... Ma non è così..>>
Priscilla non volle sentire altro: tramutò se stessa in nevischio e si spostò direttamente ai piedi di Kezio, rivolgendo a lui pieni ringraziamenti per l'atto benevolo da lui commesso, forse convinta, o forse speranzosa, che ciò che Kezio aveva fatto era davvero per fini benefici..

Le parole di ringraziamento di Priscilla furono abbandonato ad un triste silenzio, per ben 10 secondi, i più eterni della vita della povera strega: il battito cardiaco aumentava inesorabilmente mentre gli occhi della strega erano imprigionati dalle palpebre, aggrovigliate su se stesse, e bagnate dal sudore della fronte. Non vi era nulla che non facesse male.
Dopo 10 secondi, Kezio scoppia in una malefica e morbosa risata, che fece spalancare gli occhi della strega, prostrata ai suoi piedi, quasi nell'atto di baciarli.
Kezio: <<Davvero tu credevi che io avessi ucciso mia sorella, e dico MIA SORELLA, per farti riavere la tua? Sprofondi davvero in queste speranze? Sei solo un'illusa ahahaha! Questa che vedi davanti a te, non è affatto Iolanda, o meglio, il corpo è il suo, ma la sua anima ha subito una piccola modifica, nulla di grave: gli sarà stato iniettato il gene della schiavitù, servilismo, o forse, non ha proprio il cervello e per questo che ha bisogno di un essere superiore in grado di poterla manovrare come fosse una marionetta.. pagina distrutta.
Cita messaggio


Vai al forum: