Caricamento

Gioco pericoloso

Scritto da Kiary007 il 01/10/2020 alle 08:37

0 commenti & 358 visualizzazioni

Scritto da Kiary007

#1

L'ipotesi è che il bambino sia diventato vittima del gioco 'Jonathan Galindo', in cui un uomo col cappuccio nero, dopo aver agganciato i piccoli sui social, li trascina in sfide e prove fino alla morte. Prima di tutto arriva un messaggio: "Vuoi giocare?". E il gioco non si può mollare.. Ci sono 'apparizioni' dell'uomo col cappuccio fuori casa per controllare i 'giocatori', di far capire loro che non è uno scherzo. L'allarme di un nuovo pericolo via web risale a questa estate, a luglio scorso, per la sfida social dell'estate, che avrebbe messo a repentaglio i più giovani e i bambini.

La Polizia Postale aveva messo in guardia dalla possibilità che adolescenti e bambini potessero essere contattati da questo profilo fake. Ma chi si nasconde dietro l'account di Jonathan Galindo? Cercando in rete, sui vari social, sono diversi i profili che potrebbero essere riconducibili all'uomo col cappuccio nero.

Riscontri reali e prove sull'esistenza di una persona fisica dietro questo account non ve ne sono. Ma la paura e la diffusione di questo tipi di giochi attrae proprio per i profili di mistero e ignoto che assume. Prima di Jonathan Galindo, il gioco, denunciato in un servizio de Le Iene e prima ancora da Novaja Gazeta, dell'ultimo gioco a farsi male è stato il Blue Whale.

Il giocatore, in questo caso, è un adolescente che ha deciso di togliersi la vita e lo comunica, sui social network, utilizzando un hashtag. Compiuto questo primo passo, viene contattato da un 'curatore' che gli assegna sfide via via più pericolose, una al giorno per 50 giorni, fino alla richiesta di un salto 
Kiary007
[Immagine: kiary011.jpg]


Vai al forum: